sabato 12 novembre 2011

Torroncini di San Martino


Buon sabato. 
Ieri è stato San Martino e al mio paese di origine (Monteforte Irpino in provincia di Avellino) è usanza fare questi torroncini con le nocciole. 
Le ricette sono tante, questa ve la cosiglio perchè i torroncini vengono belli friabili, assolutamente non duri con il rischio di spaccarsi i denti.
Vi consiglio di replicare la ricetta solo se avete una base di marmo sulla quale versare l'impasto che, siccome si raffredda abbastanza in fretta potrebbe non darvi il tempo di fare la forma a salamino del dolcetto. Quindi o ne versate piccole porzioni, lasciando in caldo il resto, oppure stendete tutto nello spessore di 1cm circa, fate indurire leggermente e poi ritagliate dei rettangolini.
I torroncini si conservano per molti giorni e sono davvero gustosi da sgranocchiare.
Anche questa ricetta e tra quelle tipiche delle mie zone, a base di nocciole e castagne, proposte nello scorso numero di Open Kitchen
Approfitto per ricordarvi che mancano pochissimi giorni allo scadere del concorso "Chritsmas in Open Kitchen" con fantastici premi in palio.

Torroncini  alle nocciole
½ Kg di nocciole sgusciate e tostate
½ Kg di zucchero semolato
Un cucchiaino di miele
La buccia grattugiata di un limone biologico
Una bustina di vanillina
Zucchero in granelli

In una pentola capiente, sciogliere lo zucchero a fiamma bassa, finché non diventa completamente liquido. Aggiungere, le nocciole tritate finemente, il miele, la scorza del limone, la bustina di vanillina e continuare a mescolare, sempre a fiamma bassa.
Ungere di olio un piano in marmo e versarvi il composto preparato. Bagnarsi le mani e, prelevando piccole porzioni di pasta, formare i torroncini velocemente, prima che l’impasto solidifichi.
Passare i dolcetti nello zucchero in granelli e avvolgere in carta velina o carta forno.


50 commenti:

  1. allora guarda faccio che vengo direttamente da te e li assaggio!!!!!!!!:-))))))))baci!

    RispondiElimina
  2. Dalle mie parti non ci sono tradizioni legate a San Martino, almeno io non ne conosco. Questi torroncini sono molto carini, terrò da parte la ricetta per fare qualcosa di diverso nel periodo di Natale. Grazie e bacioni!

    RispondiElimina
  3. che belli che sono , mi piacciono le ricette della tradizione ,sanno di calore di casa . Io non ho il marmo ma sto pregando mio marito da un sacco di tempo per farmelo avere, solo che nel frattempo abbiamo avuto un trasloco , spero me lo procuri quanto prima , comunque potrei cimentarmi e dargli forma diversa , quel che mi interessa in questo caso è il sapore perchè vorrei proprio assaggiarli .Bacioni

    RispondiElimina
  4. A Roma nessuna tradizione legata a questa festa.. si sente solo dire.. oggi è la festa dei cornuti! :-O... vabbè... Buonissimi questi torroncini!!! baci :-) buon fine settimana

    RispondiElimina
  5. non ho il marmo, ma proverò a farli perchè mi sembrano buonissimi

    RispondiElimina
  6. non conoscevo questa tradizione, grazie per avermela fatto conoscere, baci.

    RispondiElimina
  7. Da noi si dice "per San Martino castagne e vino"infatti ci sono venditori di caldarroste in ogni paese.Il torrone mi piace tantissimo sia di mandorle che di nocciole e ne addenterei uno golosamente!Baci.

    RispondiElimina
  8. Ehhh cara Natalia 4-5 kg in meno mi starebbero meglio! Un piccolo sgarro per uno di questi torroncini lo farei!
    P.S. Dopo il tuo contest non vedo l'ora di avere anch'io una macchina come Ampia!

    RispondiElimina
  9. troppo carini questi torroncini!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Natalia love this recipe look really delicious! ciao! gloria

    RispondiElimina
  11. Che belli! Con questi torroncini hai risvegliato alcuni miei ricordi d'infanzia, ma sono così remoti che non riesco ad afferrarli!^_^

    RispondiElimina
  12. bravissima Natalia, sono strabuoni! baci e buon we :x

    RispondiElimina
  13. ciao, ti vorrei invitare al mio primo contest “DENTRO AL RICCIO”, ricette a base di CASTAGNE! Se ti và, passa a trovarmi. http://dentrolapentola.blogspot.com/2011/10/dentro-il-riccioil-primo-contest-di.html

    RispondiElimina
  14. Sai che non li avevo proprio mai visti, sembrano buonissimi! Purtroppo non ho il marmo, ma prima o poi devo recuperarne un pezzetto. Buona domenica, Babi

    RispondiElimina
  15. Che golosi questi torroncini, solo molto pericolosi perche' e' difficile non mangiarseli tutti!!!Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  16. Sembrano veramente deliziosi questi torroncini. Mi annoto la ricette ed appena ho tempo li provo. Ciao e buon fine settimana

    RispondiElimina
  17. Grazie per aver condiviso con noi questi torroncini, hanno un aspetto magnifico!!

    RispondiElimina
  18. ciao natalia, mi sembrano bellissimi, peccato che non posso verificare di persona, grazie per la ricetta a presto rosa buona domenica anche ate bacioni rosa;)

    RispondiElimina
  19. ciauuuuuuuuuuu che buoniiiiii...me ne prendo uno come dolce!! hihihi buona domenica" baci

    RispondiElimina
  20. carini questi, mai provati. Ma adoro il torrone che non spacca i denti!!

    RispondiElimina
  21. da me non ci sono dolci legati a questo santo ma accolgo ben volentieri questa tradizione culinaria, un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Bellissimi, ma nel sapore sono simili ai baci di san Marco dei Vavoti??
    Sembrano buonissimi!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  23. come si fa senza marmo??? O laminato o carta forno...ma guarda che se mi capita un giorno che sono in vena di sfide ci provo lo stesso, tu ci hai avvisate ;) grazie per la ricetta.
    Un bacione, buona domenica.

    RispondiElimina
  24. Natalia ma sai che questi torroncini sono davvero una meraviglia??? Troooppo buoni!

    Colgo l'occasione per invitarti al mio contest
    http://ilcucchiaiodoro.blog.tiscali.it/2011/11/12/onetwothree/

    RispondiElimina
  25. belli belli belli... questa ricetta te la rubo!!!

    RispondiElimina
  26. Mmmmm...che meraviglia Cara!!!
    Non li avevo mai visti prima d'ora..grazie e complimenti!!
    Un bacio*

    RispondiElimina
  27. Molto golosi, sono sicuramente buonissimi!!!

    RispondiElimina
  28. Bellissimi e golosi brava!! buona serata smacckete!!

    RispondiElimina
  29. Questi torroncini sono una delizia!!! Un bacione e buona settimana!

    RispondiElimina
  30. natalia sempre più brava ....un bacione veronica bella ricetta da fare

    RispondiElimina
  31. che buoni questi torroncini!
    non li ho mai assaggiati, ma adoro questo tipo di preparazioni!
    bravissima come sempre

    RispondiElimina
  32. Da provare sicuramente!! Sono stupendi!! Bravissima!

    RispondiElimina
  33. Sicuramente buonissimi i tuoi torroncini, ne prendiamo qualcuno al volo!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  34. Buonissimo, lo faccio anch'io, d'altronde abito a pochissimi chilometri dal tuo paesello, e ho dei ricordi bellissimi legati a questi torroncini...quando da piccoli io e i miei fratelli non avevamo voglia di raccogliere le nocciole e la mamma per convincerci ci prometteva il torrone e poi la sera mentre lei preparava la cena, noi le sgusciavamo e dopo ci faceva il torrone...e che impazienza, non si raffreddava mai!!era con le nocciole intere... ma quanto era buono !! Ciao Natalia e scusami se mi sono fatta trasportare dai miei ricordi!!

    RispondiElimina
  35. Che buoni questi torroncini:) bella ricetta , me la segno! Ciao

    RispondiElimina
  36. Non con le nocciole, ma con le mandorle li faceva sempre mia mamma, in questo periodo dell'anno, li ricordo di una bontà unica, quasi quasi li preparo a Luca!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  37. Devono essere proprio buoni!Complimenti!

    RispondiElimina
  38. da noi non può farsi san martino senza i torroncini!
    mio nipote si chiama martino :D

    RispondiElimina
  39. questi torroncini solo a guardarli li trovo deliziosi

    RispondiElimina
  40. Non conoscevo questi torroncini di San Martino, pur essendo campana come te! Voi avellinesi siete i re della nocciola, io qui ne ho tante prese in un bosco non troppo lontano da casa mia, proverò a eseguire la tua ricetta! Grazie

    RispondiElimina
  41. Belli e molto golosiiiiiiiiiiii! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  42. non conoscevo questa tradizione di questi speciali torroncini che fanno venire una grande volgia di provarli :-)

    RispondiElimina
  43. Non ,i ho mai assaggiati e credo di aver perso davvero qualcosa di squisito! Grazie per la ricetta ;-)

    RispondiElimina
  44. Fantastici! Se li vede la mia padroncina corre subito a comprare le nocciole!!
    Bau bau, complimenti!

    Mirty (una barboncina in cucina)

    RispondiElimina
  45. non si può non provarli, per Natale sono super! mio marito li adorerebbe, grazie di averceli riproposto e di averci fatto partecipe di una tradizione che non conoscevo!

    RispondiElimina
  46. ma che belli e pure buoni devono essere... ciao Naty, come stai? è da un po' che dovevo passare ma è davvero un periodaccio.. prendo un torroncino per consolarmi un po'! bacione!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...