lunedì 14 aprile 2014

Scorze di limoni candite


Questo mese per il gioco "therecipetionist" siamo ospiti nella cucina di Stefania. Le ricette da copiare sono davvero tante. In particolare l'elenco dolci è da capogiro. La mia attenzione è però stata catturata dalla ricetta delle scorze di arancia candita, accantonandola subito perché il periodo delle arance è oramai passato. In giro per casa ancora se ne vedono, ma non sono più quelle belle arance fresche, dalla buccia tosta e polposa dell'inverno scorso.
 
Poi l'occhio è caduto su una bella quantità di limoni bio che mi avevano regalato da poco. Quindi, cambio dell'unico ingrediente possibile e via.
 
Solo ora, scrivendo il post, mi sono rensa conto di avere letto male la ricetta che prevedeva ben 1 kg di scorze di arancia e non 1 kg di agrumi a cui togliere la buccia (ecco perché Stefania ha ottenuto 5 vasetti grandi e non 5 vasetti piccoli).
 
In effetti mentre preparavo la ricetta mi ero detta che la quantità degli altri componenti era troppa per le scorze che avevo tagliato e nel dubbio ho ridotto di poco, ma solo di poco, la quantità di zucchero.
Be! Io ho avuto delle scorze candite buonissime con l'unico "inconveniente" di ritrovarmi dello sciroppo in più che ho chiuso in bottiglia ed ho sterilizzato con i vasetti.
 
Come ha scritto nel suo post Stefania, queste scorzette non hanno nulla a che vedere con quelle comprate. Un sapore ed un profumo unico.
La loro fine è già decisa: pastiere e colombe pasquali!!!
 
Buona Domenica delle Palme a tutti voi!!



Scorze di limoni candite
Con me in cucina: casseruola Domo con rivestimento in ceramica
Ricetta di Stefania
Dosi per 5 piccoli vasetti ed una bottiglia da 200 ml di sciroppo
- 1 Kg di limoni biologici
- 800 g di zucchero
- 500 ml di acqua
- 100 g di glucosio liquido

- Pulire i limoni, tagliarne la buccia lasciando anche la parte bianca
- Riporre le scorze in acqua fredda per 24 ore, avendo cura di cambiare l'acqua quattro volte
- Il giorno dopo, preparare uno sciroppo con zucchero, acqua e glucosio e trasferirvi le scorze di limone ben sgocciolate dall'acqua di vegetazione.
- Portare a bollore a fiamma dolce, spegnere, coprire con coperchio e lasciar raffreddare.
- Una volta fredde, ripetere l'operazione per 4 giorni e per 3 volte al giorno.
- Lo sciroppo diventerà via via più denso e le scorze translucide.
- Traferire le scorze in vasi puliti e sterili con lo sciroppo.

Note
- Io ho tagliato le scorza pronte in piccoli cubetti, per questo ho preferito sterilizzare, una volta invasate,  in acqua bollente per 10 minuti.
- Lo sciroppo diluito può essere usato come bagna per i dolci.
- La ricetta di Stefania prevede: 1 kg di scorze di arancia, 1 Kg di zucchero, 100 g di glucosio  liquido e 500 ml di acqua.


Con questa ricetta partecipo al "therecipetiosnist" di aprile

9 commenti:

  1. Che brava che sei...*___*
    Questi li adoro,di solito li faccio per le feste di Natale..:-)
    Un bacione,felice domenica delle Palme

    RispondiElimina
  2. Ricetta stupenda. e il colore delle tue scorzette è meraviglioso! Con quello splendido sciroppo puoi farci il tè, e anche bagnare le torte..... ecco se inizio a pensarci .... mi viene voglia di fare subito i limoni canditi!
    Una buona domenica sera, baci, Flavia

    RispondiElimina
  3. che bella idea da preparare e tenere sempre in casa per arricchire ricette vecchie e nuove

    RispondiElimina
  4. ma che delizia deve essere! io credo che tuo marito debba farti un monumento epr tutte le cosebuone e belle che fai! Natalia cara, io mi prendo qualche giorno di vacanza...ma per te ci sono sempre, sai dove trovarmi!

    RispondiElimina
  5. O_O ma che buoneeee,:P buona settimana!

    RispondiElimina
  6. Io ho fatto quelle di arancia soto natale perchè mi servivano peril panettone.. chissà di limone che buone.. baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  7. bellissime e perfette per la colomba!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  8. Natalia, hai cambiato un ingrediente, il principale, e ti sei ritrovata con delle pepite di bontà! Da noi ci sono ancora arance polpose, le ultime e le più dolci. Con questa tua variazione mi hai fatto venire voglia di provarci, i limoni canditi sono ancora più stuzzicanti, se possibile, delle arance. Sono sicura, inoltre, che tutto quello sciroppo non andrà perso. Provalo sui pancake, o come bagna per il tiramisù al limone!
    Grazie per aver sbirciato da me

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...