mercoledì 21 maggio 2014

Tagliatelle verdi agli asparagi


Oggi un primo piatto di pasta a mano. Guarda caso!!! Ma prima di parlarvi della ricetta ho il dovere di ringraziare tutti coloro che hanno accolto con tanta gioia la notizia dell'uscita del mio primo libro di cucina.
Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno lasciato un messaggio qui sul blog, coloro che lo hanno fatto su fb, condividendo la notizia anche sui loro profili, coloro che mi hanno scritto in privato. Ho letto tanti complimenti sinceri, alcuni mi hanno fatto arrossire, altri commuovere.
Grazie, grazie, grazie!!
 
E adesso passiamo alla ricetta di oggi! Una pasta verde, colorata questa volta utilizzando gli asparagi.
In questo periodo casa mia ne è invasa, grazie ai suoceri che me li portano dalle loro passeggiatine in montagna. In parte li congelo, ma il grosso lo cucino adesso, utilizzando ricette collaudate e  inventandomi qualcosa di nuovo. Non so come mi è balenata in testa l'idea di provare a colorarci la pasta fresca. Ci ho provato, ma con il timore di sprecare un bel mazzetto di asparagi.
Altro che spreco, per fortuna. L' impasto è riuscito alla perfezione: morbido, maneggevole e di un colore bellissimo. Il sapore dell'asparago naturalmente predomina, nonostante la preventiva sbollentatura, tanto da sopraffare il sapore intenso dei virni di stagione, dei particolari funghi di prato che si raccolgono proprio in questo periodo.


Tagliatelle verdi agli asparagi
Dosi per 4 persone
- 300 g scarsi di farina 0
- 2 uova medie
- un bel mazzetto di asparagi*

Per il condimento
- 400 g di funghi virni (Calocybe gambosa)
- 5 cucchiai di olio d'oliva
- 2 spicchi d'aglio
- abbondante prezzemolo
- Sale
- Pepe fresco macinato

- Prelevare le punte tenere degli asparagi e lavarli sotto acqua corrente, quindi sbollentarli in acqua bollente fino a che diventano teneri. Scolare gli asparagi, strizzarli per bene e ridurre a purea con un frullatore a immersione. Raffreddare
- Fare la fontana con la farina, rompervi le uova la centro e battere con una forchetta, aggiungere due cucchiai abbondanti di crema di asparagi (vanno bene anche due e mezzo con queste dosi) e impastare per ottenere un panetto liscio e omogeneo, riporre sotto una ciotolina e lasciar riposare circa 30 minuti
- Riprendere la pasta, tirare la sfoglia, lasciarla asciugare giusto qualche minuto poi confezionare le tagliatelle (io ho usato una macchina per la pasta alla tacca 3)
- Disporre man mano le tagliatelle su vassoi di carta leggermente infarinati

 
 
- Preparare il condimento. Pulire i funghi dai residui terrosi, lavarli sotto acqua corrente (o pulirli con un panno pulito se preferite) e asciugarli in padella a fiamma dolce e senza condimento
- Come l'acqua di vegetazione è evaporata aggiungere l'olio d'oliva e l'aglio sbucciato (io lo lascio intero ma potrete benissimo aggiungerlo tritato), salare
- Cuocere la pasta in abbondante acqua salata (circa 7 minuti per questo spessore), scolare e ripassare in padella con abbondante prezzemolo tritato e un mestolo dell'acqua di cottura della stessa pasta
- Servire con pepe macinato fresco e altro prezzemolo tritato
 

 
 
Nota
- *Dal mazzetto di asparagi ho ricavato due cucchiai abbondanti di asparagi frullati

14 commenti:

  1. Buongiorno Natalia! Mi dovevo fermare qui da te per farti complimenti per questa meravigliosa pasta!!! L'hai tirata a mano o con la macchina?
    Quel piatto è bellissimo, lo sento che dice: mangiami, mangiami!!!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo il colore di questa pasta!! Chissà, magari in questa versione riuscirò a tollerare gli asparagi! Pian pianino sto cercando a riavvicinarmici: mi piacciono molto ma anni addietro stetti male dopo averli mangiati e da allora...mi disturbano un po'!
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. E dopo anche queste fettuccine pubblicate oggi ti meravigli che noi tutte t'abbiamo fatte i complimenti per il libro?? ma non vedi quanto sei brava!!!! ottime davvero con asparagi nell'impasto.. e mi piace il condimento con i funghi.. anche se non conosco quella varietà.. un baciotto

    RispondiElimina
  4. devo dire che è particolalrmente interessante la pasta con dentro gli asparagi, non jo mai provato tranne con gli spinace e mi piace molto la prossima volta ci provo

    RispondiElimina
  5. favolose le tagliatelle colorate!!! e con che sugo!!! Bravissima ciao Sabry

    RispondiElimina
  6. Gli asparagi nell'impasto della pasta fresca mi mancavano ancora. Insomma, un modo delizioso per festeggiare questo traguardo e un modo per non smentire le tue evidenti doti. Grande Natalia, sei davvero una forza!!!

    RispondiElimina
  7. ...sei insuperabile Natalia,e non solo con i primi..bravaaaaa!!!!!! :-))
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
  8. MAMMA CHE BUONA LA PASTA FRESCA ,QUESTA TUA RICETTA E' DAVVERO MOLTO BUONA , BRAVISSIMA COME SEMPRE ...UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  9. che bella sorpresa Natalia, complimentissimi per il libro. sei un vero portento con la pasta fresca e queste tagliatelle mi hanno rapita. mai pensato di usare gli asparagi per la pasta verde, idea geniale che ti copierò quanto prima. un abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  10. che buone ho appunto gli asparagi mannaccia il tempo ,oggi ho da decorare dei biscotti :(
    grrrrr
    non vedo l'ora di avere il libro

    RispondiElimina
  11. questa pasta ha davvero un colore meraviglioso!
    Che meraviglia...adoro asparagi, funghi...tutto insomma!
    bacioni

    RispondiElimina
  12. Il colore è bello, a me invoglia a mangiarle ancora di più. Poi adoro gli asparagi.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...