domenica 29 aprile 2018

Torta di pane raffermo con la marmellata

Alzata rossa Pavonidea

Non amo molto gli sprechi in cucina, soprattutto non butto mai via il pane, che uso molto per fare  bruschette, polpette di vario tipo e  farce per verdure.
Un'alternativa golosa è invece l'impiego del pane raffermo nella realizzazione dei dolci, come questa  torta di pane raffermo con la marmellata che vi presento oggi.
Ottima, golosa e soprattutto una valida soluzione per non buttare mai via il pane vecchio.
Nella sezione "ricicliamo il pane" del blog troverete tante altre gustose idee.


Torta di pane raffermo con la marmellata
Dosi per una tortiera di 24 cm
- 300 g di pane raffermo
- 2 tuorli d'uovo
- 1 cucchiaio di farina integrale
- 500 ml di latte (per me delattosato)
- 3-4 cucchiai abbondanti di marmellata (la mia confettura di prugne rosse)
- 80 g di zucchero di canna + lo zucchero per la copertura

Con me in cucina i prodotti Pavonidea

Procedimento
- Riducete il pane in pezzi più piccoli, trasferiteli in una ciotola e copriteli con il latte e lasciate in ammollo per mezz'ora
- Trascorso questo tempo, lavorate il pane con le mani per ridurlo a una poltiglia, se dovesse servire, cioè se il pane è particolarmente duro, aggiungete altro latte per avere un composto molto morbido.
- Addizionate a questo punto la farina, lo zucchero, i tuorli d'uovo e la confettura scelta.
- Amalgamate bene il tutto, poi trasferite in una tortiera (la mia in silicone della Pavonidea, quindi non c'è bisogno di imburrare).



- Pressate bene il composto e cospargete la superficie con zucchero di canna 
- Infornate la torta a 190°C per circa 40-45 minuti
- Sfornate il dolce e lasciatelo raffreddare prima di sformarlo su un piatto da portata. 


12 commenti:

  1. Buonissima e semplice come piace a me, buona domenica.

    RispondiElimina
  2. Cara Natalia, per una goloso come me! andrebbe veramente bene!!!
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Non ho mai pane da riciclare perchè ne consumiamo davvero una tantum.. ma la tua.. è una golosissima idea del riciclo! baci e buona domenica :-*

    RispondiElimina
  4. Una torta genuina e antispreco, mi piace!

    RispondiElimina
  5. Anche io odio gli sprechi. E questo è davvero un modo molto goloso per smaltire il pane. Se ho capito bene il latte rimane nella torta, il pane non va strizzato, giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, sì il pane non va strizzato.

      Elimina
  6. Anch'io non amo buttare il pane che avanza, lo riutilizzo per ripieni, polpette, pangrattato ecc... ma un dolce di pane non l'ho ancora provato. La tua torta mi ispira molto, chissà che buona, dovrò provarla! Baci!

    RispondiElimina
  7. Questa mi mancava :-) bravissima e buon 1 ° maggio <3

    RispondiElimina
  8. Mi piace uso del pane raffermo per le torte una ricetta che mi riporta alla mia infanzia alle cose semplici e buone

    RispondiElimina
  9. anche io riutilizzo il pane raffermo, ma in un dolce per me è una novità, da provare!
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  10. che bei ricordi...la torta di pane raffermo la faceva sempre la mia mamma quand'ero bambina...
    Era un po' differente, ma questa versione con la marmellata è assolutamente da provare!
    Un abbraccio grande cara

    RispondiElimina
  11. non ho mai usato il pane in un dolce, dovrò rimediare ^_^baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...