giovedì 4 giugno 2020

Tarallini al rosmarino a lievitazione naturale


Eccoci con un nuovo appuntamento con gli amici del Granaio.
Per chi ha il lievito madre può capitare che quando si fanno i rinnovi dispiace buttare via una parte di lievito che potrebbe invece essere utilizzato per fare comunque degli impasti. 
In effetti il lievito in esubero può essere utilizzato per fare tantissime cose, primi fra tutti taralli e grissini.

La ricetta che vi presento oggi è di facile esecuzione e vi consentirà di non buttare via il lievito dei vostri rinnovi. 



Tarallini al rosmarino a lievitazione naturale
- 500 g di farina
- 100 g di lievito madre
- 200 g di acqua
- 100 g di olio di semi
- 50 g di vino bianco
- 1 cucchiaino di sale
- 1 cucchiaino di rosmarino

- Pesate il lievito madre in una ciotolina e versarvi sopra l'acqua.
- Sciogliete il lievito nell'acqua, impastando con le dita
- Versate poi la farina, il vino e l'olio di semi.
- Sopra aggiungete anche il sale e il rosmarino
- Impastate il tutto con le mani, non dovrete lavorare il composto ma solo fino a che non otterrete un panetto morbido e soffice, non appiccicoso.
- Formate subito i tarallini: staccate dei piccoli pezzi, fate dei filoncini e unite le estremità
- Riponete i trarallini man mano su una teglia rivestita di carta forno, copriteli con un canovaccio pulito e lasciateli riposare 3 ore
- Infornate i trarallini a 190°C per 15 minuti circa



Ed ecco le altre ricette nel paniere di oggi




12 commenti:

  1. Nat hai le mani d’oro, sono perfetti! Se mi allungassi quel barattolo te lo restituirei vuoto di certo. Che voglia di provare a farli! Prima però devo smaltire (non sai quanto !!!) pane che ho nel congelatore, mi sa che se ne riparla tra qualche mese ... buona giornata baci

    RispondiElimina
  2. I tuoi tarallini mi sembrano proprio un'ottima idea per utilizzare l'esubero, sono carinissimi e immagino molto molto sfiziosi.

    RispondiElimina
  3. Verissimo...anch'io non riuscivo a buttare gli esuberi e i grissini erano un classico per recuperarli...ma questi tarallini li preferisco alla grandissima!!!! Favolosi...ma che pazienza hai per farli così piccoli!!!!!! Immagino che siano durati poco!!!

    Un abbraccio grande Nat
    Moni

    P.S.
    Forza Nat ci siamo quasi...4 giorni e siamo fuori dal tunnel...per quest'anno!!!!! :D

    RispondiElimina
  4. Sono buonissimi.. uno tira l'altro! Io li adoro! In casa mia spariscono in un attimo.. smack

    RispondiElimina
  5. Perfetti Nat, adoro i taralli e infatti non li compro mai perché non arrivano nemmeno a casa... santa golosità! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  6. Sai qual è il difetto di questi taralli? Che una volta sgranocchiato uno, gli altri seguono a ruota fino alla fine!! Fortuna (per te) che non posso allungare la mano altrimenti sarebbero già finiti!

    RispondiElimina
  7. Buonissimi uno tira l'altro 😋😘

    RispondiElimina
  8. Molto brava il rosmarino regala un gran brofumo

    RispondiElimina
  9. Li adoro, uno tira l'altro, ottimi con la pasta madre!

    RispondiElimina
  10. Quanto sono buoni i tarallini. Io li adoro al rosmarino e all'anice

    RispondiElimina
  11. Buonissimi ..... della serie uno tira l'altro!!!
    Baci

    RispondiElimina
  12. Passo qui a lasciarti i miei auguri di compleanno!! su FB non son riuscita!!! Un abbraccione <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...