martedì 14 agosto 2018

Confettura di prugne e melone


Chi mi segue su queste pagine, o mi conosce di persona, sa quanto io ami fare conserve di ogni tipo. In particolare, mi piace sperimentare nuovi accostamenti per le mie confetture!
 Dalla primavera all'autunno nella mia cucina è un susseguirsi di frutta di ogni tipo da trasformare in deliziosa conserva. 
Confetture, poi, che fanno la gioia di amici e parenti, soprattutto nel periodo natalizio: dono goloso, immancabile nel cesto regalo, insieme a tutto il resto. 

L'anno scorso ho preparato questa deliziosa confettura di prugne e melone. Per ragioni di tempo non ho avuto modo di postarla. Lo faccio ora, per la fortuna di chi ha tante prugne da trasformare: le mie piante quest'anno sono state poco produttive purtroppo. 

Approfitto per augurare a chi passa di qua un
BUON FERRAGOSTO 


Confettura di prugne gialle e melone
- 1 Kg di melone già pulito (mi raccomando, bello maturo)
- 2 Kg di prugne gialle (pesate senza il nocciolo)
- il succo di 1 limone
- 1,8  Kg di zucchero*

Vi occorrono anche
- Vasetti e tappi lavati e sanificati

Nota*
consiglio di non scendere sotto questa quantità di zucchero perché il melone non ha un un'acidità molto elevata

- Tagliate il melone a tocchetti piccoli
- Dividete le prugne a metà e privatele del nocciolo (non privatele della buccia che è invece ricca di pectina e vi aiuterà a solidificare la vostra confettura)
- Trasferite la frutta in una casseruola dai bordi alti, poi versate sopra lo zucchero e il succo del limone filtrato.
- Cuocete la confettura a fiamma media fino a raggiungere la giusta densità
- Invasate subito la confettura e chiudete bene
- Una volta freddi, procedete alla pastorizzazione per bagnomaria per almeno 20 minuti dal bollore
- Fate raffreddare i barattoli nell'acqua
- Consumate questa confettura entro 6-8 mesi dalla sua realizzazione
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...