venerdì 19 gennaio 2018

Stick di polenta con i broccoli


La polenta con i broccoli è tra quelle preparazione che non mi faccio mai mancare nel periodo invernale. In genere ne preparo sempre un po' di più per poterla poi riciclare in ricette sfiziose.
Eccone una: questi stick di polenta con i broccoli sono uno sfizio uno tira l'altro.


Stick di polenta con i broccoli
- 300 g di farina di mais
- 1.5 litri di acqua
- 400 g di cimette di broccoli
- Sale
- 1 spicchi di aglio
- 2 cucchiai di olio

- Lavate per bene i broccoli
- Portate l'acqua al bollore, salate e scottate i broccoli velocemente, insieme allo spicchio di aglio e all'olio.
- Prelevate i broccoli con una schiumarola e teneteli da parte, buttate via l'aglio
- Versate la farina di mais a pioggia e fatela cuocere fino alla densità voluta
- I tempi di cottura dipenderanno dalla farina scelta
- Verso fine cottura, addizionate anche i broccoli
- Versate la polenta in una teglia rivestita di carta forno e lasciatela raffreddare
- Tagliate la polenta in rettangoli lunghi 8-10 cm e larghi 1,5 cm e disponeteli in una teglia rivestita con carta forno
- Passate gli stick di broccoli sotto al grill del forno, fino che si sarà formata una bella crosticina dorata.

Note
- Potrete arricchire i vostri stick anche con dei cubetti di pancetta, passati in padella con poco olio e aggiunti alla polenta nelle ultime fasi di cottura
- Oppure potrete aggiungere dei tocchetti di provole piccante, poco dopo aver spento il fuoco e prima di versare la polenta nella teglia.

mercoledì 17 gennaio 2018

Biscotti a forma di animaletto: le pecorelle


Per la serie biscotti a forma di animaletto ecco le pecorelle.
Sono dei biscotti molto semplici da realizzare, infatti quelli che vedete in foto sono frutto del lavoro dei miei piccoli.
Facilissimi da fare sono anche questi simpatici biscotti a forma di testa di leone,



Biscotti a forma di animaletto: le pecorelle Dosi per circa 30 pezzi (il numero dei pezzi dipenderà comunque dalla dimensione dei vostri tagliapasta)
- 250 g di farina 00
- 1 cucchiaio raso di Nesquik o di cacao amaro
- 125 g di burro freddo a pezzi
- 100 g di zucchero semolato
- 1 uovo intero + 2 tuorli
- un pizzico di sale
Per la decorazione
- Gocce di cioccolato (per gli occhietti)
Vi occorre inoltre
- Un tagliapasta a forma di fiore
- Un tagliapasta a forma di cerchio più piccolo del precedente

- Preparare la frolla. Fate la fontana con la farina e il pizzico di sale, disponete al centro il burro freddo a pezzi e iniziate a impastare con la punta delle dita in modo da ottenere un composto simile al pangrattato (potrete anche impastare direttamente con impastatrice)
- Rifate la fontana e rompete al centro le uova, addizionate anche lo zucchero
- Impastate per bene, fino a ottenere un panetto morbido e omogeneo
- Dividete il panetto in due parti, una più piccola, circa 1/3, che avvolgerete in pellicola
- Addizionate il cacao o il Nesquik al panetto di pasta più grande, lavoratelo bene, in modo da incorporare gli ingredienti, ma velocemente; avvolgete anche questo in pellicola per alimenti
- Trasferite i panetti in frigo, per almeno 1 ora (i panetti possono essere preparati tranquillamente anche il giorno prima)
- Riprendete gli impasti e stendeteli su un piano leggermente infarinato, allo spessore di 1/2 Cm
- Intagliate il corpo delle pecorelle con il tagliapasta a forma di fiore e la testa con quello a cerchio: disponete il corpo direttamente su teglia rivestita di carta forno
- Attaccate i due pezzi pennellando con poca acqua o del bianco d'uovo
- Con dei piccoli pezzi di pasta fate le orecchio e le zampe delle pecorelle, attaccate anche queste come descritto sopra
- Con le gocce di cioccolato fate gli occhi
- Infornate i biscotti a 170°C e cuoceteli fino a leggera doratura del bordo, circa 12-15 minuti



domenica 14 gennaio 2018

Madeleine profumate agli agrumi

Piatto da portata e stampo in silicone Pavonidea 

Le madeleine sono dei piccoli dolcetti di origine francese, a forma di conchiglia. 
Da piccola le adoravo e ne facevo grandi scorpacciate. 
Spesso le ho provate a fare in casa, ma non sempre sono riuscita a ricreare quel gusto e quella consistenza che tanto mi piaceva. 
Con la ricetta che vi presento oggi, invece, mi sono avvicinata parecchio a quel sapore inconfondibile.
Queste madeleine profumate agli agrumi sono una vera delizia, fanno una tira l'altra e non sono per niente difficili da fare, anzi..
E con gli stampi in silicone della Pavonieda il risultato sarà ancora più veloce e, soprattutto, garantito.



Madeleine profumate agli agrumi
Ricetta tratta e modificata da Alice di gennaio 2018
Dosi per 80 piccole madeleine
- 225 g di farina 00
- 130 g di zucchero semolato
- 80 g di burro fuso e freddo
- 4 uova
- 1 pizzico di sale
- 1/4 di una bustina di lievito per dolci
- 2 cucchiai di mix aromatico (per la ricetta vedi qui)

Con me in cucina Pavonidea


- Mescolate insieme le uova, il burro fuso freddo, il sale, lo zucchero e l'aroma
- Lavorate il composto, con una frusta a mano, fino a che diventa morbido e omogeno.
- Aggiungete a questo punto farina e lievito e mescolate molto velocemente.
- Distribuite il composto negli stampi appositi, senza riempirli troppo: il composto deve quasi arrivare al bordo della forma.
- Infornate le madeleine a 170°c per circa 12 minuti, dipenderà dal vostro forno
- Sfornate, lasciate intiepidire e sformate
- Conservate le madeleine in contenitori chiusi, fino al momento di servire
- A piacere, polverizzatele con zucchero a velo quando le servite.

Nota
- Le madeleine durano diversi giorni se ben conservate.
- Se preparate il mix aromatico che trovate al link su indicato, potrete utilizzarlo per aromatizzare tantissimi dolci, inoltre si conserva diverso tempo in frigorifero.


mercoledì 10 gennaio 2018

Panini veloci con lievito di birra disidratato, con farina di avena


Faccio il pane con lievito madre due o tre volte a settimana. Spesso però mi capita di restare senza e allora ricorro a ricette di panificazione rapidi. Questi panini veloci con lievito di birra disidratato, con farina di avena sono ottimi e si fanno in poche ore. Io li impasto nel pomeriggio, giusto per averli la sera per cena. 



Panini veloci con lievito di birra disidratato, con farina di avena
Dosi per circa 8 pezzi
- 200 g di farina 0
- 200 g di farina di avena 
- 1 bustina di lievito di birra mastrofornaio
- 1 cucchiaino raso di zucchero semolato
- 70 ml di olio di semi 
- 250 ml di acqua tiepida
- 2 cucchiaini di sale fino
- Olio d'oliva o latte per pennellare
 
 
- Versare l'acqua tiepida nel cestello della macchina del pane, poi l'olio, le farine miscelate al lievito, azionare l'impastatrice e come la massa sta insieme aggiungere il sale.
- Procedimento a mano: miscelare le farine con il lievito di birra secco e fare la fontana, al centro versarvi l'olio e lo zucchero e un po' per volta l'acqua, amalgamare inizialmente con una forchetta poi con le mani.
- Impastare bene per 7 minuti (10 se a mano), quindi spegnere, coprire con un canovaccio e lasciar lievitare per circa 40 minuti.
- Trasferire l'impasto su un piano leggermente infarinato, sgonfiarlo leggermente e fare una o due pieghe a tre (sarà bello morbido), poi dividerlo in 8 parti e formare con ognuna una striscia di 35 cm circa; arrotolare ogni striscia per formare le chiocciole e trasferire su teglia rivestita di carta forno.
- Lasciar riposare ancora 20 minuti, poi infornare in forno ventilato a 170°C per circa 18/20 minuti (devono colorire)

Nota
- per una superficie più croccante e colorata potrete cospargere della farina di semola sui panini prima di infornarli

lunedì 8 gennaio 2018

Sformato di verdure e patate


Dopo le grandi abbuffate Natalizie è ora di tornare ai vecchi regimi alimentari con qualche ricetta più salutare ma altrettanto gustosa. 
Questo sformato di verdure e patate oltre a essere un modo utile per consumare più ortaggi, anche quelli poco graditi, è anche un'idea light che vi permetterà di portare in tavola un piatto davvero delizioso. 
Potrete variare a vostro piacimento la tipologia di ortaggi da usare.
Io ho usato delle cicorie ed ho smorzato il loro sapore amarognolo con delle bietole. 
Il cavolfiore invece regala un gusto deciso e piacevole al tutto. 


Sformato di verdure e patate
- 2 grosse patate
- un misto di cicorie e bietole
- 1 piccolo cavolfiore
- 1 uovo
- 50 g di formaggio grattugiato
- sale
- Pangrattato quanto basta

- Pulite e lavate accuratamente le verdure
- Scottate le cicorie e le bietole in acqua bollente salata, poi scolatele, fatele raffreddare e tagliuzzatele in parti più piccole
- Dividete in cimette piccole il cavolfiore, poi scottate anche queste in acqua salata, scolatele, lasciatele raffreddare, poi tritatele grossolanamente
- Pelate e lavate le patate, tuffatele in casseruola con acqua fredda e cuocetele fino a che saranno diventate tenere, poi passatele allo schiacciapatate
- In una scodella, mescolate prima le patate e il cavolfiore, amalgamando bene, poi aggiungete le verdure tagliuzzate e, infine, l'uovo e il formaggio
- Amalgamate il tutto e trasferite il composto in una pirofila rivestita con carta forno
- Cospargete con pangrattato e cuocete lo sformato a 180° per circa 25-30 minuti o fino  a che non si sarà formata una bella crosticina dorata
- Tirate fuori dal forno e adagiate lo sformato su un piatto da portata


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...