giovedì 3 aprile 2014

Pane misto di segale a lievitazione naturale


Questo pane lo faccio spesso! Mi piace il suo sapore, il suo colore e l'alveolatura piccola e fitta. Appena sfornato è meraviglioso ma mantiene bene anche diversi giorni; infatti come per la maggior parte dei miei pani, faccio lievitazioni lunghe e questo da al prodotto un sapore ed una conservabilità migliore.
Anche se uso l'impastatrice, io parto sempre con l'impasto in ciotola, perché solo in questo modo mi rendo conto di quanta acqua serve alla massa. Poi se ho voglia e tempo continuo sul piano di lavoro, impastando per 15 minuti. In caso contrario trasferisco tutto in macchina.
 

 
Pane misto di segale a lievitazione naturale
- 100 g di farina di segale
- 100 g di semola rimacinata di grano duro
- 150 g di farina 0
- 80g di lievito madre
- 300 g circa di acqua (85% di idratazione)
- 10 g di sale

- Miscelare le farine
- In ciotola, sciogliere il lievito madre nei 3/4 dell'acqua tiepida, quindi versare le farine ed iniziare ad impastare, se serve aggiungere la rimanente acqua: l'impasto deve stare insieme e non deve essere troppo duro.
- Trasferire sul piano di lavoro oppure nel cestello dell'impastatrice e lavorare per almeno 15 minuti.
- Come l'impasto incorda aggiungere il sale sciolto in poca acqua tiepida.
- Trasferire la massa in una ciotola unta d'olio e lasciar riposare per almeno 6 ore
- Trascorso questo tempo, riprendere l'impasto, rovesciarlo sul piano di lavoro leggermente infarinato e sgonfiarlo con i pugni, fare due/tre pieghe a libro, lavorando sempre con i pugni, quindi dare la forma al pane e trasferire su un canovaccio pulito ed infarinato (io uso un cestino, rivestito con un panno pulito, così il pane lievita e mantiene la forma).
- Lievitare per almeno 8-10 ore (io tutta la notte), il pane è pronto per essere infornato quando si spacca, o meglio sulla sua superficie si formano delle piccole crepe (insegnamento di mia nonna)
- Preriscaldare il forno alla massima potenza, con un ciotola di acqua al suo interno
- Trasferire il pane su una teglia rivestita di carta forno e polverizzata di farina di semola, intagliare ed infornare, avendo cura di lasciar uscire il vapore a metà cottura.

Nota
- In altri casi ho usato anche 200 g di segale, mantenendo le dosi su indicate delle altre due farine. Raccomanda di aumentare leggermene i tempi di lievitazione e di mantenersi sempre con un'alta idratazione.
- Nella ricetta può essere aggiunto tranquillamente uno o due cucchiai di olio d'oliva.
- Io tolgo la ciotolina e lascio aperto qualche minuto, l'umido iniziale mi favorisce la lievitazione ma l'eccessiva umidità poi mi fa venire la crosta più morbida mentre io la preferisco croccante. Per quanto croccante possa essere una crosta di un pane cotto in forno elettrico, infatti i livelli di una cottura nel forno a legno non li raggiungo mai con il mio elettrodomestico.

14 commenti:

  1. Bellissimo tesoro, bellissimo!!! Un bascione!

    RispondiElimina
  2. Buonissimo con parte di afrina di segale!!!! smackk

    RispondiElimina
  3. Questo pane ha un ottimo aspetto! Mi piace molto il pane integrale e vorrei prepararlo più spesso :)
    Mi sono iscritta ai tuoi lettori fissi, ti aspetto anche da me se ti va :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. ha un aspetto meraviglioso!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  5. Adoro panificare in casa.... bravissima, un pane gustosissimo!!!

    RispondiElimina
  6. ah.. meraviglia.. di segale poi! tutta salute! buonissimo

    RispondiElimina
  7. Il pane di segale è il mio preferito, mi piace tostato con le marmellate, mi piace con un filo di burro e con lo speck mi piace al naturale, mi segno la tua ricetta e la voglio provare quanto prima perchè non l'ho mai fatto! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo adoro tostato con un filo di olio! Provalo Ely e fammi sapere se ti è piaciuto!

      Elimina
  8. ora che sono entrata nel tunnel della pasta madre anch'io, lo proverò presto! ;)

    RispondiElimina
  9. ormai il lievito madre è un ingrediente sempre presente nei tuoi pani...stai diventando la mia guida ... complimenti!

    RispondiElimina
  10. Ciao Natalia, io guardo ammirata, mi piacerebbe anche fare il pane, ma dovrei dedicarmici un po' e non ho mai tempo. Facendolo una volta ogni tanto non mi ricordo cosa posso aver sbagliato o perché è venuto bene... mi guardo il tuo e immagino quanto sarà buono. Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  11. mi piace tantissimo il pane, però non sono molto brava a panificare....e invidio tantissimo i tuoi, sei bravissima!

    RispondiElimina
  12. Ciao Nati tutto ok? spero di si per me il pane di segale è molto molto buono, me ne porto via alcune fette. Vieni quando vuoi ti aspetto Baci Baci Giovanni

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...