domenica 6 settembre 2015

Ciambellone soffice con ricotta e cacao

Ciambellone morbido

Fa ancora molto caldo! Ma di mattina presto riesco tranquillamente ad accendere il forno e a tirare fuori un dolcetto buono e profumato per la colazione e la merenda della giornata.
 
Come ho più volte detto, il classico ciambellone è molto gradito in famiglia! Mia figlia in particolare ama i dolci di casa in un maniera spassionata; ma non è stato sempre così! A pare i biscotti, che abbiamo sempre preparato insieme, nei primi anni preferiva le merendine comprate, che non disdegna tutt'ora, che sia chiaro. Ma se ha davanti un muffin, una bella fetta di ciambella, un biscotto o tutto quello che di buono preparo, lei li preferisce ai prodotti industriali.
Cosa, purtroppo, che non succede con il più piccolo, che orienta i suoi gusti sui prodotti commerciali; ma sono certa che vincerò la mia battaglia anche con lui!
Tutto questo per dire a noi mamme, perché lo dico per primo a me stessa, di non arrenderci! Abituiamo i nostri figli alla merenda casalinga. Poco sforzo da parte nostra ma tanta soddisfazione quando vedremo addentare quella bella fetta di ciambella dai nostri cuccioli. I prodotti industriali sono pieni di conservanti e dell'onnipresente olio di palma, che li rende si più graditi al palato ma è anche molto meno salutare di un dolce fatto in casa con materie prime genuine e di sicura provenienza.
 
Alzatina Pavonieda

Ciambellone soffice con ricotta e cacao
Dosi per uno stampo da ciambella di 18/20 cm di diametro
- 300 g di farina 00
- 100 g di farina di riso
- 2 cucchiai da tavola rasi di cacao amaro (oppure Nesquik ma riducete a 240 g lo zucchero)
- 250 g di ricotta
- 7 uova
- 250 g di zucchero semolato
- 1/2 bustina di lievito per dolci
- La buccia grattugiata di un limone biologico
- Latte quanto basta
- Un pizzico di sale
- Zucchero a velo per la copertura

- Battete a schiuma le uova con lo zucchero e il pizzico di sale, addizionate la ricotta e la buccia del limone, amalgamate delicatamente poi addizionate le farine setacciate con il lievito
- Dividete il composto in due metà e in una addizionate il cacao e qualche cucchiaio di latte, in modo da rendere il composto della stessa consistenza di quello bianco
- Versate il composto bianco in uno stampo per ciambella ben imburrato e infarinato e sopra il composto scuro, mescolate delicatamente con una forchetta per creare l'effetto variegato
- Infornate a 180°C per circa 30 minuti (fate la prova stecchino)
- Sformate, raffreddate su gratella per dolci, cospargete di zucchero a velo prima di servire.



Con questa ricetta partecipo al contest "Di cucina in cucina" di Barbara di Settembre-Ottobre 2015, intitolato "I Lievitati da Colazione" e ospitato dal blog La passione di Laura

15 commenti:

  1. La ciambella alla ricotta... Penso immediatamente a quella che fa mia zia, una delizia. E quante volte l'ho mangiata insieme a una tazza di tè.
    V.

    RispondiElimina
  2. Una deliziosa ciambella, buona a tutte le ore della giornata!
    Buona domenica da Beatris

    RispondiElimina
  3. Sono d'accordo con ogni tua singola parola.. non c'è paragone a livello salutare dei prodotti commerciali e quelli fatti in casa! Questo ciambellone sembra essere soffice e molto goloso.. smack e buona domenica :-)

    RispondiElimina
  4. Semplicemente fantastico, hai preparato un.ciambellone da sogno... Con una colazione così la giornata inizia con un sorriso! Grazie di cuore per questa torta meravigliosa!
    Un abbraccio e felice domenica!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
  5. Veramente soffice e goloso, gnam, gnam !

    RispondiElimina
  6. molto interessante gli ingredienti come l'aggiunta della farina di riso e la ricotta che secondo me contribuiscono alla sofficità

    RispondiElimina
  7. ANCH'IO COMBATTO SEMPRE PER POTER CONSUMARE OGNI GIORNO IN CASA NOSTRA DOLCI GENUINI E SANI MA I MIEI BIMBI OGNI TANTO SVINCOLANO ANCORA UN PO'!!!NON MI ARRENDERO' MAI PERO'!!!!CHE CIAMBELLONE DA SOGNO, UN RISVEGLIO COSI' CI VORREBBE TUTTI I GIORNI!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  8. ed ora è proprio tempo di ciambellone sprint e dolcezza per il ritorno al lavoro

    RispondiElimina
  9. E' sofficissimo!!! ottimo :)
    Ne approfitto per invitarti a partecipare al mio primo contest "Il mio piatto preferito". Spero di vederti in gara! :)
    A presto!
    Ale
    http://www.golosedelizie.com/2015/08/contest-il-mio-piatto-preferito.html

    RispondiElimina
  10. Ho da sempre odiato i prodotti industriali, da che ero piccola, e questo odio si è protratto nel tempo. Ho avuto la fortuna di avere una mamma che adora fare i dolci e, quando ero piccola, mi coccolava con ciambelloni e crostate. Oggi sono io quella che si mette in cucina a spignattare, soprattutto sui dolci, e mi sono sempre ripromessa di abituare i miei figli ai sapori casalinghi e genuini :) Bello sofficioso il tuo ciambellone :) Mi sa che lo proverò presto :)

    RispondiElimina
  11. come non amare il ciambellone, compagno di tante colazioni e merende dell'infanzia. ancora di più se è doppio gusto e così bello sofficioso :)
    un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  12. ciao! Volevo dirti che dopo un bel po' di tempo sono tornata a scrivere sul mio blog e che mi farebbe molto piacere che tu gli dessi un'occhiata...
    Ho voluto dargli una nuova veste! A presto! :)

    LoStraordinarioMondoDiUnaStudentessaSottoEsameDiLuisaNapolitano

    RispondiElimina
  13. Ciao, seguo il tuo blog perche' trovo sempre ricette interessanti con attenzione agli ingredienti da usare per le preparazioni, ma non trovi che sette uova siano un po' troppe? Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, scusami ma leggo solo ora.
      Come ho scritto nel post, faccio spesso ciambelloni e torte da credenza varie e mi piace cambiare e provare nuove ricette, variando ingredienti e quantità. Per questo ciambellone ho usato sette uova di pezzatura S, piccole quindi ma sempre sette, che potresti sostituire con 5 medie, che è la grandezza più usata in cucina. L'uso di tante uova in questa ricetta è fatto di proposito, proprio per ottenere quella mollica soffice e nuvolosa che vedi in foto. Anche per la mia chiffon cake uso ben sette uova e appena 300 g di farina.
      Ti ringrazio per il tuo commento e per le belle parole.
      Ti abbraccio.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...