mercoledì 4 aprile 2018

Crescentine al rosmarino e vi presento la mia guida per coltivare in proprio frutta, ortaggi e piante aromatiche


Finalmente la primavera è arrivata e con essa la voglia di stare all'aria aperta, curare le piante del giardino e iniziare a preparare il letto di semina (un po' in ritardo visti i capricci meteo) per moltissime piante che raccoglieremo per tutta l'estate e l'inizio dell'autunno (ad esempio, è tempo di iniziare a seminare le zucche per chi ne evesse voglia).

Coltivare in proprio frutta è ortaggi è un passatempo facile e molto rilassante. 
Personalmente sono molto fortunata: ho tantissimo terreno dove coltiviamo praticamente di tutto, tanto che difficilmente acquisto frutta e verdura.  

L'allestimento di un orto casalingo è un passatempo che richiede poco impegno in cambio di tanta soddisfazione. 
Ognuno di noi può provare a coltivare in proprio frutta e ortaggi, coinvolgendo anche i bambini in questa bellissima esperienza: dalla preparazione del letto di semina, alla cura delle piantine, fino alla raccolta. 
Organizzando bene gli spazi a disposizione, anche sul balcone di casa è possibile la coltivazione di pomodori, lattughe, peperoni, melanzane, zucchine, fragole e tante altre piante. Ottimizzando gli spazi, è possibile anche la felice consociazione di più specie nello stesso vaso, garantendo così un raccolto vario oltre che abbondante. 

Per chi ama le piante aromatiche, è questo il periodo per organizzare un piccolo angolo a loro dedicato: rosmarino, cipolle, basilico, prezzemolo e tante altre. 

Se siete alla ricerca di una guida completa che vi indichi, per ogni pianta, i tempi e i modi di coltivazione, che sia in pieno campo o in vaso sul balcone, le cure più opportune, le modalità di raccolta e di conservazione più idonee, la pulizia e l'uso in cucina, dal 15 aprile sarà disponibile in tutte le librerie il secondo volume del "Il tuo orto in cucina in primavera e in estate" Ed. LSWR.

In questo volume un ampio capitolo sarà dedicato proprio alla coltivazione delle piante aromatiche più utilizzate in cucina. Non mancheranno gli ortaggi più amati e tantissima frutta di stagione; a tal proposito, anche in questo volume, vi darò indicazioni sulla cura della giovane pianta da frutto: dall'acquisto degli astoni, alla loro messa a dimora, alla potatura e alla raccolta finale. 


Come vi ho già detto su questo secondo volume sarà dato ampio spazio alle erbe aromatiche, tra di esse il rosmarino, pianta officinale molto amata e utilizzata nella cucina italiana.
Io lo uso tantissimo, non solo per insaporire piatti a base di carne, pesce e patate, ma anche per realizzare sali aromatizzati (troverete anche questi su entrambi i volumi), per preparare degli infusi salutari, per dare sapore ai liquori, agli olii e ai prodotti da forno. 
Oggi appunto vi posto una delle ricette presenti sul libro: le crescentine al rosmarino.
Questi bastoncini aromatizzati al rosmarino sono una bella idea per accompagnare i formaggi, per aprire un aperitivo, da servire con i salumi. 

A voi la ricetta e spero, per chi vorrà acquistarli, che i miei libri saranno una guida utile per iniziare a coltivare in proprio frutta e verdura. 


Crescentine al rosmarino 
Ricetta presente nel libro "Il tuo orto in cucina in primavera e in estate" 
- 500 g di farina 00
- 10 g di lievito di birra fresco 
- 50 g di strutto
- 70 g di olio extravergine di oliva 
- 8 g di sale
- 200 ml circa di acqua tiepida
- 3 cucchiai da cucina colmi di rosmarino fresco tritato. 

- Frullate il rosmarino in maniera grossolana con poca acqua presa dal totale
- A parte, fate la fontana con la farina e il sale, poi versate al centro il lievito di birra sciolgo in parte dell'acqua tiepida, lo strutto morbido e l'olio extravergine di oliva. 
- Iniziate a impastare e aggiungete il sale sciolto nel resto dell'acqua e il rosmarino tritato.
- Impastate bene, fino a ottenere un panetto morbido e omogeneo.
- Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare fino al raddoppio. 
- Riprendete il panetto, stendetelo allo spessore di 1/2 cm e intagliate le crescentine con una rotella dentata (io le faccio lunghe 5-6 cm e larghe 1cm ma potrete farle anche più lunghe o più piccole).
- Disponete le crescentine su una teglia rivestita di carta forno, copritele con un panno e lasciatele lievitare ancora 20 minuti.
- Pennellate le crescentine con olio d'oliva e infornatele a 200°C per circa 20 minuti, devono dorare ai bordi. 



I volumi sono disponili presso le librerie e in tutti gli store online 




26 commenti:

  1. ma che brava!! sai davvero tutto sulla coltivazione! Oggi è una gran bella cosa coltivarsi le cose da se visto che quando andiamo a comprare non sappiamo da dove vengono e cosa mangiamo. il libri sono belli e interessanti,compliementi!! bacioni e buon pomeriggio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè si! L'orto casalingo è una garanzia in fatto di qualità. Grazie cara.

      Elimina
  2. Cara Natalie, sai in questo momento le potrei bene mangiare!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Tomaso, queste sono proprio una tira l'altra.

      Elimina
  3. Crock, crock, queste sì che una tira l'altra !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, sì sono irresistibili.

      Elimina
  4. Io purtroppo non ho neanche il balcone figuriamoci l'orto. Pensare che invece mi piacerebbe coltivare qualche piantina, deve essere una gran soddisfazione mangiare le proprie verdure. E' già un miracolo se riesco a far sopravvivere il basilico ;-)
    Il rosmarino fresco però è a casa dai miei, e ora ha tanti deliziosi fiorellini. Userò quello per queste crescentine, sono così invitanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche sul davanzale di una finestra si possono tenere tante piccole piantine. Prova e vedrai quante belle soddisfazioni. Baci.

      Elimina
  5. Invitante ricetta che porta con sé la voglia di primavera, del contatto con la terra e dei suoi frutti, complimenti!!!

    RispondiElimina
  6. Belle friabili aromatiche e gustose

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Profumatissime e molto friabili.

      Elimina
  7. Complimenti Natalia e in bocca al lupo per il tuo lavoro editoriale, delle pubblicazioni molto utili e interessanti, come mi piacerebbe poter coltivare qualche piantina, immagino che belle soddisfazioni...chissà magari più avanti, intanto mi prendo un assaggio delle tue croccanti crescentine al rosmarino!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara. Prova con la coltivazione in proprio, anche partendo da qualche aromatica in vasetto, per esempio il basilico e il prezzemolo. Il tuo piccolo si divertirà tantissimo.

      Elimina
  8. Complimenti anche da me! In effetti visto che sul mio balcone ci sono le piantine aromatiche i tuoi libri potrebbero tornarmi utilissimi. Li cerco! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora accanto alle aromatiche potrai affiancare qualche bella piantina di pomodoro. Provaci.

      Elimina
  9. Premetto che non ho né il pollice verde, né un orto, peró ti confesso che tutte le volte che arriva la primavera mi assale questa voglia di mettere semini nei vasi! Amo molto le piante aromatiche, forse anche più dei fiori! Queste crescentine le apprezzarei moltissimo! A presto 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, allora buttati partendo proprio dalle piante aromatiche. Sapessi che bello vederle crescere e soprattutto raccoglierle per usarle man mano in cucina.

      Elimina
  10. Complimentissimi! Buona serata

    RispondiElimina
  11. Complimenti Natalia, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  12. Cara Natalia che bel regalo mi hai fatto! Li comprerò per Pietro così potrà impratichirsi!!!!! E le tue crescentine devono essere una bontà! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, spero che Pietro li troverà utili per il suo orticello, ma da come ho capito lui è già tanto bravo di suo. Un abbraccio.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...