domenica 2 dicembre 2018

Biscotti amarena





Non so voi, ma i miei doni a Natale sono prevalentemente homemade e devo dire anche molto attesi e graditi. Ogni anno preparo biscotti, panettoni e dolcetti vari, confeziono confetture e liquori. Anche i più piccoli sono contenti di ricevere qualcosa di fatto in casa: biscotti decorati e piccoli pandorini sono molto più graditi rispetto alle tante cose commerciali, tutte uguali e con poco gusto.

Per questo mese noi dell'Italia nel Piatto abbiamo pensato di proporvi 20 ricette regionali di "dolcetti e biscotti preziosi". Tante belle idee da realizzare in casa, con le proprie mani o facendoci aiutare dai più piccoli. 

La Campania vi propone un altro classico della pasticceria napoletana, i biscotti amarena.
Questi dolcetti sono nati come idea riciclo degli avanzi di pandispagna; nel tempo, però, hanno avuto un successo tale che oggi sono prodotti con materie di qualità e non mancano mai nelle pasticcerie campane. 
La ricetta è di facile realizzazione, dal gusto e dalla bontà unica. 
I biscotti amarena possono essere confezionati in vassoi dorati, ricoperti con buste trasparenti, decorati con un bel fiocchetto e donati ad amici e parenti. 
Piaceranno tantissimo. 






Biscotti amarena
Dosi per una decina di biscotti grandi
Per la frolla
- 500 g di farina
- 250 g di burro freddo a pezzi
- 2 tuorli + 1 uovo intero
- 200 g di zucchero semolato
- 8 g di lievito per dolci vanigliato

Per il ripieno
- Un pandispagna da 400 g circa (vanno bene anche residui di torte secche)
- 300 g di marmellata di amarena (io uso le amarene sciroppate)
- sciroppo di amarena quanto basta (se non ne avete potrete anche usare un liquore tipo ru)
- 30 g di cacao amaro

Per la finitura
- 30 g di albume
- 150 g di zucchero a velo
- marmellata o sciroppo di amarena quanto basta

Prepariamo la frolla
- Impastate velocemente il burro con la farina, fino a ottenere un composto simile al pangrattato
- Rifate la fontana e aprite al centro l'uovo intero e i tuorli
- Versate lo zucchero e il lievito
- Impastate fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo
- Avvolgete in pellicola e lasciate riposare per almeno 1 ora

Prepariamo il ripieno
- Sbriciolate il pandispagna, poi aggiungete il cacao,  la marmellata e tanto sciroppo di amarena quanto basta per ottenere un impasto che sta insieme, morbido ma lavorabile

Prepariamo i biscotti
- Stendete la frolla in un rettangolo dallo spessore di circa 1/2 cm e finite i bordi tagliando via l'eccesso (con i quali farete dei biscotti)
- Polverizzate il piano di lavoro con lo zucchero a velo e lavorate il ripieno per formare un filone



- Disponete il filone al centro del rettangolo di frolla 
- Poi ripiegate prima un lato (vedi seconda foto in alto), poi l'altro (i lati devono combaciare e non sovrapporsi)
- Chiudete bene, avvolgete in pellicola e lasciate riposare 30 minuti
- Riprendete il filone e tagliate via i due estremi

 Rifiniamo i biscotti
- Mescolate insieme l'albume con lo zucchero a velo
- Pennellate il composto sul filone (il composto deve essere sodo, io ho usato meno zucchero di quello indicato, quindi la glassa mi è un po' colata ai lati)
- Con un coltello incidete nella glassa l'impronta di due solchi paralleli e riempiteli di marmellata o di sciroppo di amarene


- Tagliate i biscotti allo spessore di 2 cm e disporli sulla teglia rivestita di carta forno
- Cuocete i biscotti a 170°C per circa 25 minuti
- Sfornate e lasciate raffreddare bene prima di confezionare i  vostri biscotti. 

Ed ecco le proposte delle altre 20 amiche blogger 

Realizza anche tu la ricetta




Seguiteci anche sulle nostre pagine e sui nostri social


Instagram: @italianelpiatto.

Prova anche tu a realizzare una ricetta inerente al tema del mese, pubblica una foto sul tuo account IG utilizzando #italianelpiatto_community e tagga @italianelpiatto.




16 commenti:

  1. Cara Natalia, questi post che parlano solo di biscotti sono quei post che piacciono a me.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. quanti ne ho mangiati da ragazza, mio zio era pasticcere e quando andavo a trovarlo uno era d'obbligo 😋😅, li adoro e da quando sono venuta a Roma che li ho praticamente dimenticati. Segno la ricetta 😘

    RispondiElimina
  3. Ciao Natalia, anche io ho messo in funzione la pasticceria home made per Natale! Magari provo a fare anche questi tuoi deliziosi dolcetti. Tantissimi auguri bacioni :)

    RispondiElimina
  4. Ma che biscotti meravigliosi, bravissima!!!

    RispondiElimina
  5. Ma che meraviglia! Il nome m'incuriosiva molto e leggendo la ricetta mi è venuta l'acquolina in bocca!

    RispondiElimina
  6. Anche io amo regale dolcetti fatti in casa, questi sono da aggiungere alla lista delle ricetta da fare.
    Buona domenica

    Miria

    RispondiElimina
  7. bellissima proposta ed io che pensavo li glassassi dopo la cottura, molto interessante la preparazione, mi incuriosisce! un bacione!

    RispondiElimina
  8. ma che buoni questi biscotti ^_^
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Hanno un aspetto delizioso! Si mangiano con gli occhi. Un bacio

    RispondiElimina
  10. Natalia che bontà, io li adoro! Un bascio

    RispondiElimina
  11. Una grande tradizione eseguita con molta maestria, complimenti

    RispondiElimina
  12. E' una vita che voglio farli e poi non lo faccio, ti sono venuti benissimo Natalia

    RispondiElimina
  13. Non li conoscevo .... sono bellissimi e molto invitanti!!!
    Baci

    RispondiElimina
  14. Aspetto sempre le tue meravigliose creazioni! Come potrebbe non essere così!Rappresenti sempre al top la tua meravigliosa terra. Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Una delizia i tuoi biscotti, bellissimi da vedere e perfetti da regalare!
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...