giovedì 2 settembre 2021

Il ragù napoletano


Dopo la nostra consueta pausa estiva, riprendiamo le nostre pubblicazioni con le amiche dell'Italia nel Piatto
Il tema che vi proponiamo per questo settembre è tutto dedicato ai ragù regionali del nostro Belpaese. 
Per la Campania non potevo non presentarvi il ragù che usiamo preparare sempre la domenica, quello che sa di casa e del profumo dei ricordi della mia infanzia.

Il ragù napoletano è una ricetta della tradizione popolare campana che si prepara solitamente la domenica. La sua caratteristica principale è la sua lenta cottura a fiamma dolce. Le nonne e le mamme si alzavano molto presto la domenica mattina per preparare questo delizioso condimento, e lo fanno tuttora in molte case della Campania. Quando ero bambina, la domenica mattina l'odore del ragù che sobbolliva arrivava fin dentro la mia stanza e mi coccolava nel suo avvolgente profumo. 

Per preparare il ragù campano occorrono pochissimi ingredienti: salsa di pomodoro e due o tre tipologie di carne. Infatti le ricette di famiglia sono molto variabili, pertanto troverete diverse versioni di questa pietanza, che variano in particolare per la scelta delle carni.
Nella mia famiglia, ad esempio, usiamo la salsiccia e le costine di suino e lo spezzatino di vitella, tutte e tre insieme oppure due diverse. 
La passata di pomodoro è fatta rigorosamente in casa. 

La realizzazione del ragù napoletano è semplicissima, pochi passi e tanta pazienza per la cottura, ma il risultato vi ripagherà appieno perché avrete un sughetto per la vostra pasta da leccarsi i baffi e un secondo di carne tenero e succoso. 




 


Il ragù napoletano
- 2 litri di passata di pomodoro
- 2 salsicce di maiale
- 4 costine di maiale
- 1 cipolla grande
- Olio extravergine di oliva 

- Versate la salsa di pomodoro in un tegame
- Sbucciate la cipolla e tuffatela nella salsa
- Aggiungete i pezzi di carne e pochissimo olio (la carne è già molto grassa, potrete anche evitare di metterlo come faccio io, ma è questioni di gusti)
- Fate cuocere il ragù a fiamma dolce per circa 3 ore circa, deve giusto sobbollire
- Durante la cottura coprite il tegame con un coperchio lasciato aperto da un mestolo di legno e rigirate il vostro ragù di tanto in tanto. 
- Cuocete la vostra pasta, ottima quella fresca, e servite con formaggio grattugiato. 





Ecco le altre ricette regionali per il tema di questo mese

Valle d’Aosta: Fettuccine al ragù d’agnello

Piemonte:  Sugo d’Arrosto con Raviolini

Liguria: sugo di magro simile al grasso 

Lombardia: Ragù di pasta di salame

Trentino-Alto Adige: Ragù di Capriolo

Veneto: Paccheri al ragù di cortile alla padovana

Emilia-Romagna: Il ragù matto

Toscana: Sugo di carne con i fegatini

Umbria: sugo di cinghiale

Lazio:   ragù di salsiccia e finocchietto selvatico

Abruzzo: Sagne al ragù di pecora: ricetta classica abruzzese 

Molise: Ragù molisano con le braciole

Campania: Il ragù napoletano

Puglia: I pezzetti di cavallo

Basilicata: Sugo di carne d’agnello

Calabria: Ragù con la carne di capra

Sicilia: Cannelloni di Melanzana al Ragù Siciliano

Sardegna: Su Ghisadu

Italia nel piatto

https://www.instagram.com/italianelpiatto/


19 commenti:

  1. Mamma mia se fa venire l' acquolina questo sugo!!! (Beh anche quelle salsiccette....)
    Bellissimi i ricordi d' infanzia e certi profumi, in effetti, hanno il potere di risvegliarli

    RispondiElimina
  2. Un superclassico della cucina! Ciao Nat un abbraccio :)

    RispondiElimina
  3. questi sapori di un tempo sono sempre i migliori.
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Ciao Natalia. Una ricetta molto interessante che non conoscevo. Immagino una salsa piena di sapore. Sarei felice di provarla.
    Un saluto dalla Spagna.
    Pedro

    RispondiElimina
  5. Questo ragù sa davvero di casa, di famiglia, di affetti...
    Anche da me la domenica mattina c'era il risveglio con il profumo del ragù di carne che cuoceva lento, per ore...
    Mi piace molto questo vostro ragù, lo preparo così soprattutto per accompagnare la polenta in inverno...ed è semplicemente strepitoso!

    RispondiElimina
  6. Un ragù che raccoglie i profumi delle salsicce e puntine, assolutamente goloso

    RispondiElimina
  7. Quanto mi piace! Non l'ho mai assaggiato ma sempre visto fare! Credo proprio che quest'inverno lo preparerò, impossibile resistergli! Grazie per la ricetta, un abbraccio

    RispondiElimina
  8. questo è il ragù per eccellenza, complimenti!

    RispondiElimina
  9. Che delizia Natalia! Il ragù napoletano è il re dei sughi italiani!
    Baci,
    Mary

    RispondiElimina
  10. Sublime, il vero ragù, molto appetitoso!!!

    RispondiElimina
  11. Uno dei grandi classici italiani. Non poteva mancare in questa rassegna!

    RispondiElimina
  12. Mitico il ragù napoletano ..... se poi si gusta a Napoli in bella compagnia ancor di più, quanti bellissimi ricordi!!!
    Baci

    RispondiElimina
  13. Questo è il ragù dei ragù!! Ed è buonissimo!!!
    Ciao
    Elisa

    RispondiElimina
  14. Il ragù napoletano è una vera opera d'arte della cucina tradizionale, delizioso!
    baci e buona settimana
    Alice

    RispondiElimina
  15. deve essere squisito questo ragù😋

    RispondiElimina
  16. hello, I loved this post, I love gastronomy, I would like to try this.
    I have loved your publication, I did not know your blog, do you want us to follow? it already cuts me into dice. Cheers

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...